• Wandern im Vinschgau

L' hotel per escursionisti nella Val Venosta

Ecco i vantaggi in dettaglio:

· 2 escursioni guidate gratuite con la nostra guida da aprile al ottobre
· bastoncini per escursioni, zaini, borracce e carte topografiche sono disponibili
· ogni giorno consigli di escursione nel giornalino
· informazioni e descrizioni su escursioni alla ricezione · mappa e libri su escursioni
· vi aspettano funicolari, rifugi caratteristici e un panorama unico di montagne
· 4 escursioni guidate da martedì a venerdì nei mesi estivi da luglio a settembre
· Scoprire risparmiando e senza limiti la Val Venosta e tutto l’Alto Adige con la VenostaCard (valido da marzo fino all’inizio di novembre). Questa vi permetterà di utilizzare gratuitamente il treno della Venosta e tutti gli altri mezzi pubblici dell’Alto Adige. Presentando la VenostaCard otterrete inoltre sconti per l’utilizzo delle funivie e per l’entrata nei musei e nei parchi di divertimento o sportivi.

Questa potrebbe essere la vostra settimana escursionistica in primavera o autunno qui da noi:

  • Giorno 1: Escursione partendo dall’Hotel attraverso il Sentiero Arcaico fino al paese di Stelvio. Cinque ore lungo un sentiero storico.
  • Giorno 2: La montagna con la vista panoramica più bella della Val Venosta: il Monte Cavallaccio con una vista magnifica sull’intera Val Venosta e sulla Val Monastero in Svizzera.
  • Giorno 3: “Waalweg” di Senales – al Castello Juval di Reinhold Messner (camminata lungo un antico canale d’irrigazione)
  • Giorno 4: “Waalweg” a Sluderno (camminata lungo un antico canale d’irrigazione) con visita del Castel Coira.
  • Giorno 5: Saliamo alla malga di Prato e camminiamo lungo il Sentiero delle Malghe fino alla malga di Stelvio.
  • Giorno 6: Con la seggiovia di Laces saliamo a S. Martino – bellissima escursione sul Monte Sole attraverso il Zuckbichl fino a Silandro.

Questa potrebbe essere la vostra settimana escursionistica in estate
qui da noi:

  • Giorno 1: Cominciamo con il sentiero “Lago d’oro” dal Passo dello Stelvio al Rifugio Garibaldi Dreisprachenspitze fino al rifugio Forcola.
  • Giorno 2: Sulla strada al rifugio Serristori superiamo il limite della vegetazione arborea e saliamo fino a 2700 m.
  • Giorno 3: Con la seggiovia saliamo fino al rifugio dell’Orso e attraverso il rifugio Tabaretta raggiungiamo il rifugio Payer a 3000m. Questo è il punto di partenza per l’ascensione sull’Ortles.
  • Giorno 4: Oggi un po’ più tranquillo: Con la seggiovia del Watles andiamo oltre il limite della vegetazione arborea per camminare sull’Alta Via n° 8A fino al rifugio Sesvenna. Proseguiamo poi fino al paesino montano di Slingia.
  • Giorno 5: Abbiamo visto fin’ora il gruppo dell’Ortles e il gruppo Sesvenna. Ciò che ci manca sono le Alpi dell’Ötztal. Partendo in Vallelunga si programma
    una bella escursione via malga di Melago fino al rifugio Pio XI alla Palla Bianca.
  • Giorno 6: Oggi partiamo dal rifugio Genziana, passiamo il rifugio Martello e arriviamo al rifugio N. Corsi in fondo alla Val Martello.